lunedì 17 luglio 2017

CUI PRODEST? (A chi giova?)

Impianto eolico Monte dei Sospiri visto dalla sp. Apecchiese,  passo per Apecchio
 
CUI PRODEST? (A chi giova?)
Questi giorni il comune di Apecchio è attraversato da venti freddi che fanno rabbrividire gli amministratori. Marche Energie Rinnovabili non vuole più erogare i benefit previsti dal contratto iniziale del campo eolico dei Monti dei Sospiri: 20.000 € indennizzo ambientale, 10.000 € attività culturali, 120.000 € una tantum, una percentuale variabile fino al 2% quando ciascuna delle torri eoliche supererà i 4.800.000 kwh/anno. Ad un anno dall'inserimento in rete dell'energia prodotta sono state assegnate al Comune somme per soli 120.000 €, facendo così nascere un contenzioso tra l'amministrazione e la ditta. Il comune ha diffidato, ma in sostanza la risposta è stata: state attenti che se insistete vi chiediamo indietro quanto percepito finora, perché le cosidette compensazioni sono vietate. A vietarle però non sono state le sentenze della corte costituzionale (1) il parere del consiglio di Stato (2) , Tribunale Superiore acque pubbliche (3) , perché tutte queste non fanno che riferirsi allo stesso decreto sulle energie rinnovabili del 2003 (4) che stabilisce di fatto il divieto delle royalties a province e regioni. Divieto quindi già esistente in fase di autorizzazione dell'impianto, opportunisticamente trascurato da chi, interessato, sbandierava contributi per amministrazioni, evidentemente facilmente raggirabili.
Che la zona di Apecchio fosse appetitosa lo hanno dimostrato, i 4 progetti eolici allora presentati in regione, da Apecchio Eolico srl, BluEnergy entrambi sul monte delle Macinare, in prossimità di quello esistente, Gierreti sull'attuale sito e Ati Abaco Energie Rinnovabili, che ha lasciato il progetto a Marche Energie Rinnovabili entrambe facenti riferimento al gruppo Fortore di Lucera Foggia.
Poco servì la richiesta da parte di alcuni ambientalisti di effettuare l'incontro pubblico previsto dalla legge regionale sulla VIA: la regione ben poco trasparente e partecipativa, non lo fece.
E' il caso di domandarsi “cui prodest”, a chi giova tutto questo? Il Gestore dei servizi elettrici puntualmente pubblica il bilancio nazionale delle energie rinnovabili, nell'ultimo, quello del 2015 (5), riporta una produzione annuale di 1395 ore equivalenti (h/eq), per solo il 50% del parco eolico italiano, con un leggero calo rispetto all'anno precedente, pur coprendo l'eolico il 18% della produzione di energie rinnovabili totali, anche se la maggior fornitura proviene dal sud Italia e isole. Puglia, Sicilia e Campania coprono in 60% della potenza eolica italiana, che tutta insieme, rappresenta solo il 3,3 % di tutta quella consumata.
Più efficace è stata la produzione del Monte dei Sospiri, verificata incrociando i dati richiesti al GSE con l'accesso civico e con quelli ricevuti dal comune, si sono ricavati per l'eolico di Apecchio 1957 h/eq. di funzionamento, al di sotto della soglia di convenienza economica delle 2000 h/eq, (se fossero stati in Germania non avrebbero preso alcun contributo), ma ben al di sotto delle 2200 h/eq. dichiarate in fase di progettazione.
5 torri alte 85 metri con pale da 42 metri, che hanno richiesto fondamenta da 16 metri di diametro per 7 di profondità con enormi quantità di calcestruzzo armato, per una potenza installata di 10.000 kw, del costo attendibile di circa 2 milioni di euro ciascuna, innescano la domanda: cui prodest?
Per ora non conviene certo alla comunità locale che non solo ci ha rimesso la faccia, ma soprattutto l'ambiente interessato, le strade di campagna trasformate in autostrade con alberature tagliate . La comunità più ampia, con il paesaggio alterato; le pale sono ben visibili da Urbino, Carpegna e anche da Sant'Angelo in Vado, strada Pianmeletese. Non conviene alla comunità per il costo eccessivo e la produttività al di sotto della convenienza economica.

(1) http://www.giurcost.org/decisioni/2005/0383s-05.html Corte costituzionale Sentenza 383/2003
(5) http://www.gse.it/it/Statistiche/RapportiStatistici/Pagine/default.aspx GSE Bilancio Energie Rinnovabili 2015 Eolico pag 62

Impianto eolico Monte dei Sospiri visto dalla sp. Apecchiese per Sant'Angelo in Vado

sabato 15 luglio 2017

Un caro saluto a tutti i miei allievi

Non c'è immagine più bella di due ragazze premiate con la lode e del loro professore altrettanto felice.
Si è vero ero contento di rappresentare la scuola , la scuola a cui credo di aver dato molto in questi 43 anni di attività e 28 anni nello stesso istituto.
Sono cresciuto molto con e nella mia disciplina, che mi ha permesso non solo di approfondire numerosi settori che la coinvolgono, ma mi ha fatto molto sperimentare soprattutto in quell'aspetto pedagogico dell'impareare facendo (learn by doing).
Ecco che da lavoro, la mia professione di insegnante, è diventata anche una attività godibile, interessante e perchè no, divertente!
Sono così cresciuto in quell'immobilismo che la scuola offre ai sui docenti, (non sarà certo il bonus premiale che darà una spinta in tal senso), diventado esperto ambientalista, esperto in protezione e prevenzione (sono stato RSPP), esperto in accesso agli atti e trasparenza, nonchè giornalista pubblicista.
Grazie quindi anche ai miei ragazzi seppure, a volte, qualcuno mi ha boicottatto, osteggiato, trascurato, mi hanno permesso tutto questo.
Dedicherò questo blog alle discussioni in materia di energie rinnovabili, cui tutti potranno dare i propri contributi, mentre ai miei ex allievi dedico questo post.
Buon proseguio negli studi, buona vita e soprattutto siate padroni di questo vostro percorso.

sabato 8 aprile 2017

La storia di una bottiglia d'acqua

La storia di una bottiglia d'acqua
post riservato per le classi seconde

Ecco qui ragazzi il post relativo al filmato "La storia di una bottiglia d'acqua" Vi invito qui a mettere le vostre considerazioni riflessioni e riassunto in merito al filmato . Approfondite pure qualche aspetto che ritenete importante. Vi ricordo il limite non inferiore a 3000 battute totali, Il glossario a parte (ce ne sono di parole nuove da conoscerne il significato) e il vostro cognome nome e classe.
Vi ricordo che il post non accetta più di 4000 battute; nel caso occore fare due commenti diversi. Consigli di separarte il glossario.
Prof  Dini

sabato 1 aprile 2017

Visita alla centrale idroelettrica di Acqualagna





 Visita alla centrale idroelettrica di Acqualagna Riservato per la 3C

Mettete qui la vostra relazione , che vi ricordo, non deve avere  meno di 3000 battute, in times 12; il glossario va messo a parte e non è conteggiato. Vi ricordo che il server non accetta in totale più di 4200 battute . Vi consiglio perciò di mettere il vostro glossario in un commento immediatamente sucessivo. Mettete sempre il vostro cognome nome e classe.
Buon Lavoro
Prof Dini

mercoledì 29 marzo 2017

Visita alla centrale idroelettrica di Sassocorvaro

Visita alla centrale idroelettrica di Sassocorvaro
Riservato alla 3 D

Mettete qui la vostra relazione , che vi ricordo, non deve avere  meno di 3000 battute, in times 12; il glossario va messo a parte e non è conteggiato. Vi ricordo che il server non accetta in totale più di 4200 battute . Vi consiglio perciò di mettere il vostro glossario in un commento immediatamente sucessivo. Mettete sempre il vostro cognome nome e classe.
Buon Lavoro
Prof Dini

martedì 28 marzo 2017

Visita guidata impianto di Biogas di Bellaria di Acqualagna

Visita guidata all'impianto di Biogas Paci Pagliari di Bellaria di Acqualagna
Riservato per la classe 3. A


Mettete qui la vostra relazione , che vi ricordo, non deve avere  meno di 3000 battute, in times 12; il glossario va messo a parte e non è conteggiato. Vi ricordo che il server non accetta in totale più di 4200 battute . Vi consiglio perciò di mettere il vostro glossario in un commento immediatamente sucessivo. Mettete sempre il vostro cognome nome e classe.
Buon Lavoro
Prof Dini

martedì 10 gennaio 2017

La fisica e chimica divertente

Giocherellando tra energia e composti Post dedicato alla 3.a D

Vi ricordo che dovete mettere qui l'articolo effettuato da voi
Attenetevi a queste semplici istruzioni scrivetelo in Word, con carattere Times 12 , intorno alle 3000 battute .
Entrate nel blog e aprite la pagina a disposizione e incollateci l'articolo, con i vostri cognomi, nomi e classe.
Buon Lavoro.
Prof.  Dini